Browsing Tag

lacrime

Per noi che vogliamo ascoltare col cuore

ascoltare

La poesia è la via preferenziale ai sentimenti. A volte, per spiegare qualcosa, non servono tante parole, esempi e tecnicismi, in certi casi può dare una mano solo la poesia.
Perché non provare? Ecco di seguito un tentativo per noi che vogliamo ascoltare col cuore.

 

 

 

Silenzio.
Respira piano. Più piano.
Silenzio.
Adesso ascolta.
Lo senti? Senti nel silenzio il frastuono? Riesci a percepire quello che si ha dentro? Non puoi non accorgertene adesso, sta crescendo!
Sono loro: i desideri puri, senza volto né nome.

Sono i ricordi arcani, possenti come tutto ciò che è antico, silenziosi come il mare.
Loro odorano di mare, lo sguardo li sovrasta ma non hanno orizzonte.
Senti? Sono lacrime, calde lacrime piene di senso e di dolore, straziante perché incurabile, amato perché nostro.
Aspetta. Osserva solo un altro momento.
Non noti niente? Non cambiamo in niente? Lo so, è così. Fuori ogni cosa è uguale.
Ora capisci. Sai cosa vuol dire desiderare la bellezza, assaporarla di rado, sentire dentro Dio e il suo infinito? Sai com’è percepire Amore? Quell’onda immensa, gigante che fa tutto turbolento, lasciando nulla fuori, rimanendo immutati noi ai loro occhi.
E qual è quel desiderio che rimane se non il trattenere il caos, sentirlo ancora dentro e vederlo realizzato in qualche forma anche fuori.
Ma Lui non ha forma, non ha nome, non si può costruire, non si può trovare, non è da creare, è solo da scoprire in noi, per un attimo improvviso, sorprendente e indefinito.
É pienezza, è gioia, è vita.
É proprio vita. Continue Reading…

error: Content is protected!